Da dove siamo partiti

Ti prometto

è il progetto che l'anno scorso ha raccolto le promesse
che papà e bimbi hanno fatto alle mamme,
e che ha indagato sui loro reali bisogni
con un sondaggio online e con un ricerca IPSOS.

Scopri qui sotto com’è andata

Ti prometto

Abbiamo invitato delle vere mamme ad un finto casting.
Scopri come hanno reagito al nostro esperimento sociale.

Guarda il backstage
La lettera di Ethiel
La lettera di Manuela
La lettera di Valentina

I bisogni delle mamme - La ricerca di Kinder Cereali.

Di cosa hanno bisogno le mamme di oggi? Qual è il miglior modo per aiutarle? Prima di poter dare una mano concreta è importante ascoltare. Per questo abbiamo fatto insieme ad IPSOS una ricerca sulle loro necessità. 

La nostra ricerca sulle mamme.

Abbiamo ascoltato un campione di mamme italiane per
scoprire i loro bisogni e capire come possiamo aiutarle.

Approfondisci i risultati della ricerca e scopri nel dettaglio i risultati.

Per ognuno dei topic analizzati abbiamo sintetizzato i risultati in una serie di grafici. In questo modo sarà più semplice capire le risposte delle mamme e approfondire i singoli contenuti. Clicca sui 4 temi e guarda le infografiche relative.
Scarica l'intera ricerca IPSOS

L'aiuto di Kinder Cereali.

Con più di 8000 voti, avete scelto l’aiuto che Kinder Cereali darà alle mamme.

La vostra scelta

Un’azione concreta per la vita domestica.

Avete scelto un sostegno concreto nell’ambito della vita domestica, rivolto a un piccolo numero di mamme. Il nostro primo passo in aiuto delle mamme italiane.

Ecco come avete votato il vostro aiuto preferito.

Le nostre mamme blogger.

Vi presentiamo le Funky Mamas, le mamme blogger che ci accompagneranno durante questo percorso.
Settimana dopo settimana ci aiuteranno ad accendere il dialogo con tutte le mamme della rete.

Attraverso una serie di street interview e con i video contributi delle blogger di tutta Italia, scopriremo direttamente dalle mamme cosa possiamo fare per aiutarle.

Le Family Welcome


Priscilla e Francesca sono le due mamme che grazie a FamilyWelcome.org segnalano posti family friendly per aiutarci nella gestione quotidiana dei pupi.

Hai un trucco che ti permette di organizzare il tuo tempo?

Sì, il pomeriggio vado a prendere mio figlio a scuola e lo porto in un caffè letterario family friendly a due passi da casa, io lavoro (hanno wi-fi) e lui gioca con altri bimbi.

Quale potrebbe essere un aiuto concreto nella gestione della famiglia, nella vita quotidiana?

Trovare sempre più realtà family friendly nella città, che consentano alle mamme di poter passare del tempo con le amiche o di poter magari addirittura andare a fare la spesa, mentre i bimbi sono intrattenuti in attività piacevoli, ad un costo contenuto.

Per le lavoratrici: come si concilia casa e lavoro?

Da sole se si lavora full time è molto difficile. Chi è fortunato che può contare su un piccolo aiuto dei nonni sicuramente è avvantaggiato. Altrimenti molte volte le mamme o devono ridurre il proprio orario di lavoro o devono destinare buona parte dello stipendio... a un aiuto di una brava tata.

Quanto è importante ritagliarsi uno spazio per sè?

Tantissimo, per il bene delle mamme, della coppia, e degli stessi bimbi. Una mamma felice fa i bimbi sereni, questo è il mio punto di vista. I bimbi sono delle spugne, e assorbono tutto il nostro stress, per questo dobbiamo imporci di volerci bene e di ritagliare anche del tempo per noi.

È giusto che la gestione della famiglia sia per lo più gestita delle mamme?

Che dire... il più delle volte è così, sarà consuetudine, sarà il modo di vivere all’italiana... per fortuna devo dire che però con il passare del tempo vedo sempre più papà attivi. A casa nostra per esempio ognuno ha i suoi compiti, ovviamente con dei limiti di tempo (mio marito spesso torna molto tardi dal lavoro), ma con piacere un giorno sì ed un giorno no, addormenta lui il bimbo raccontandogli le favole, o spesso si alza lui la notte se il bimbo si sveglia.

Kayummy


Ciao, mi chiamo Katty, vengo da Maracaibo e sono un’appassionata di cucina sudamericana e non solo. Non vedo l’ora di ospitarvi a casa mia per farvi scoprire un viaggio tra i sapori latini più raffinati, pietanze ricche di deliziose armonie e squisiti contrasti, preparati con tutto l’amore che da sempre contraddistingue i piatti della cucina di Kayummy.

Hai un trucco che ti permette di organizzare il tuo tempo?

L’unico trucco che funziona è lavorare quando loro dormono, purtroppo questo vuol dire dormire poco! Ma è l’unico modo che ho per fare tutto nelle mie giornate. Mi alzo alle 6.30 e vado al letto alle 2.

Quale potrebbe essere un aiuto concreto nella gestione della famiglia, nella vita quotidiana?

Nel mio caso sarebbe veramente di aiuto qualche agevolazione nell’asilo! Io sono da sola in Italia con mio marito, tutti e due stranieri… niente nonni o aiuti e lasciamo quasi la metà dello stipendio nell’asilo. Magari qualche aiuto del governo, o baby sitter che vengono pagate dal comune. Questo sarebbe un aiuto CONCRETO!

Per le lavoratrici: come si concilia casa e lavoro?

Io sono fortunata in un certo senso, prima di avere i miei bambini ho deciso fare la freelance per gestire i miei tempi in funzione ai miei piccoli. Dormo pochissimo, perché una

lavoratrice autonoma non può ammalarsi o smettere di lavorare quasi mai. Ma riesco a stare vicino ai miei figli, o vedere la recita di Natale, alla fine i miei tempi di lavoro li decido io. Per una mamma che lavora in ufficio è più difficile.

Quanto è importante ritagliarsi uno spazio per sè?

Non è solo importante, ma FONDAMENTALE. Con il passare dei mesi, ti perdi fra pannolini, pappe, pianti, giochi, ecc. Per la tua salute mentale e quella della coppia è veramente necessario ritagliare qualche spazio di tempo per stare insieme.

È giusto che la gestione della famiglia sia per lo più gestita delle mamme?

Veramente non mi ritrovo in questa categoria. Mio marito è un angelo e facciamo tutto 50 e 50. Lui sa fare tutto con i bambini! Mi è capitato anche di partire e lasciarli da soli con papà 2-3 giorni. Io dico sempre, se lavoriamo tutti e due allora tutti e due puliamo, cambiamo pannolini e decidiamo. Insieme.

Le funky interviste.

Siamo venuti a cercarvi per chiedervi #PossoAiutartiMamma?
Ecco le risposte che abbiamo ricevuto dalla nostra passeggiata in città.

Le Funky Mamas

Dal 2009 ad oggi il sito è diventato un contenitore online di spunti e articoli dedicati alle mamme. Un “femminile” vero e proprio e non solo un blog, dove il tema della maternità rimane un caposaldo imprescindibile, sempre affrontato con il loro tipico approccio vivace e funky.
www.lefunkymamas.com.

Justine Romano

Funky Mama mora.
Perennemente spettinata e con la manicure distrutta dal progetto del giorno.
Mamma di Leone e Lilou e compagna del “Vichingo”.
Ha tre tatuaggi in mente da prenotare e mille viaggi in programma.